BLOG 1.2 - Quanto costa un sito web?

Aggiornamento: 29 mag 2020


Quanto costa un sito web?
BLOG 1.2 - Quanto costa un sito web?

Sei un libero professionista? Sei un lavoratore autonomo? Hai un'azienda o un'attività commerciale e stai pensando che è giunta finalmente l'ora approdare sul Web? Hai letto il mio precedente articolo "A cosa mi serve un Sito Web?" e ti sei fatto convincere che è esattamente quello che fa per te (facendo la scelta giusta oltretutto)? Se la risposta è si ti starai sicuramente ponendo la seguente domanda:

Ma quanto mi costa un sito Web?

La risposta più semplice e diretta per la tua domanda si riassume in una sola parola: La parola DIPENDE. Risposta forse banale. Ma non sempre la risposta più ovvia è poi quella meno corretta. E ti dirò subito perché:


  • Dipende da ciò che stai cercando.

  • Dipende da dove vuoi arrivare.

  • Dipende dalle risorse economiche a tua disposizione.

  • Dipende dal tuo modello di business

  • Dipende dal contesto commerciale in cui operi.

  • Dipende dalle tue conoscenze

  • Dipende dalle tue aspettative

  • Dipende da chi te lo fa

Bene, credo tu abbia decisamente capito che potrei andare avanti all'infinito. Insomma DIPENDE... un po da tutto ma soprattutto DIPENDE DA TE. Ed è questo il punto di partenza del nostro sermone.


Per prima cosa partiamo dal presupposto che, a livello Commerciale, (come sempre ci limitiamo a prendere in considerazione servizi destinati alla micro e piccola impresa) esistono due principali tipologie di Siti Web:


  • Siti Web Vetrina

  • Siti Web di eCommerce

In questo articolo cercheremo nello specifico di capire quindi quali sono i costi a cui possiamo andare incontro quando decidiamo di farci realizzare un Sito Web Vetrina (che abbiamo imparato a conoscere in questo articolo) o un Sito di eCommerce (nella sua versione più basilare) da un professionista. Teniamo in considerazione che ovviamente alcuni di questi costi sono più o meno gli stessi a prescindere dalla tipologia di sito che si vuole realizzare.


Un primo aspetto da considerare è che purtroppo in Italia al momento c'è, soprattutto tra chi mastica poco l'argomento, molta confusione sui costi necessari per la realizzazione di un Sito Web. Molte Web Agency ovviamente sguazzano in questo scenario e se ne approfittano per vendere il loro lavoro a prezzi esorbitanti (soprattutto in relazione al lavoro che poi eseguono per il cliente).


Purtroppo il costo per creare un Sito Web è un insieme di molti fattori diversi che rendono assai difficile, per chi commissiona il sito, capire qual'è il giusto prezzo da pagare in relazione ai propri bisogni. Per poter ottenere il prodotto più giusto alle nostre esigenze senza sborsare una fortuna (ma soprattutto evitando fregature) la prima domanda che dovremmo porre a noi stessi (ma perché no, anche a chi abbiamo scelto per la produzione del nostro sito) è la seguente:



Dove andranno a finire i miei soldi?



L'obbiettivo primario di questo articolo quindi sarà quello di mettervi nella condizione di diventare clienti più consapevoli evitandovi truffe in primo luogo ma anche di poter richiedere al vostro professionista ciò di cui avete realmente bisogno. Questo vi permetterà di pagare il giusto prezzo per il giusto servizio.


Il secondo importante aspetto da considerare ci pone davanti ad un nuovo interrogativo:



A chi mi devo rivolgere per realizzare il mio sito Web?



Diciamo che in questo campo esistono 3 macro categorie:


  • Free-lance (Liberi professionisti che lavorano in autonomia)

  • Web Agency (Piccole o medie Web Agency come la nostra)

  • Grandi Web Agency (Grandi società che è inutile considerare in questa sede)

Partendo dal presupposto che questo articolo è destinato a tutte quelle persone che hanno poca dimestichezza con il concetto di Web, ma soprattutto che il nostro target sono le micro e piccole imprese locali, prenderemo in considerazione solo le prime 2 scelte in relazione ai progetti più comuni richiesti solitamente alle stesse.

Sito Web Vetrina

E’ la tipologia di Sito Web più richiesta in quanto più economica e funzionale. Si parla di siti che servono a presentare l’attività commerciale nel suo complesso. Sono composti da un minimo di 4 ad un massimo di 10 pagine (ma si può arrivare anche a progetti più complessi in base al tipo di attività). Per intenderci meglio, il nostro sito è uno di questi nella sua forma più complessa o quasi.

Sono siti che in poche pagine devono essere in grado di fornire al nostro cliente tutte le informazioni necessarie sulla nostra attività e sui nostri prodotti o servizi. La prerogativa fondamentale di questi siti è che siano di semplice fruizione (User Friendly) adattabili a tutti i dispositivi (Full Responsive) ma soprattutto adeguatamente interfacciati con la rete dei vostri Social Networks. L’obbiettivo di questi siti è principalmente creare un porto nevralgico per la vostra attività nel quale la vostra identità aziendale si riconoscibile dai vostri clienti a 360°.

Nella sua espressione più semplice (diciamo un 4/5 pagine) il prezzo di un Sito Vetrina statico può andare dalle 400/500 Euro se a farlo è un professionista Free-lance alle 800/1000 Euro se a farlo è una Web Agency. Questi, ovviamente, sono prezzi di partenza al netto di IVA, da qua in su si lavora a preventivo in base alle esigenze del cliente. Essendo tipologie di sito statiche eventuali richieste di aggiornamento solitamente sono molto sporadiche e da considerarsi sempre come spese extra.

Sito Web di eCommerce

Un sito di eCommerce è a tutti gli effetti una piattaforma online dove vendere i propri beni o servizi. Al contrario di un Sito Web Vetrina la transazione economica o la vendita del bene può avvenire direttamente sul sito con tutti le implicazioni tecniche che ne conseguono (creazione dello shop online, area di vendita, fatturazione, gestione del database dei clienti ecc...).


Un buon sito di eCommerce, oltre che a essere nel suo complesso decisamente più complesso di un sito Vetrina (va da se che ci sono molti più dettagli da inserire e pagine da realizzare) prevede anche una grossa attività di manutenzione da parte della Web Agency che dovrà interagire costantemente con il sito per l’aggiornamento dei prodotti/servizi. In alternativa può essere messa a disposizione dell’utente un’area personale realizzata appositamente ad Hoc (chiamata Back End) da dove lo stesso possa, in maniera del tutto autonoma gestire i propri contenuti (il che è abbastanza imprescindibile quando si opta per questa tipologia di sito). Ovviamente questa scelta incide in maniera importante sul costo finale del lavoro in quanto è come se si andassero fisicamente a creare 2 siti, uno per gli utenti (Front End) e uno per la gestione dell’attività da parte dell’azienda (come abbiamo detto Back End).

Un buon sito di eCommerce deve necessariamente usare dei protocolli di transazione sicuri al 100% e essere al riparo da possibili attacchi hacker di qualsiasi tipo. Affidarsi dunque a professionisti seri, che siano in grado di garantirci tutto questo, è una scelta imprescindibile.


Nella sua forma più semplice (5/10 pagine di informazioni e fino ad un massimo di 50 prodotti da vendere) il prezzo di un Sito eCommerce può andare dai 1000/2000 Euro (se a farlo è un Freelance) ai 4000/6000 Euro (se a farlo è una Web Agency). Ovviamente, come già accennato sopra, questi sono prezzi di partenza al netto di IVA, da qua in su si lavora a preventivo in base alle esigenze del cliente che solitamente sono molto più variabili rispetto a quelle di un normale Sito Vetrina. Nel prezzo solitamente vengono inseriti anche un TOT di aggiornamenti mensili/annuali al sito (cambio prezzi, prodotti, foto ecc…) oltre il quali si viaggia con compensi extra.

Queste sono più o meno le tipologie di sito più richieste nella micro e piccola impresa.

BLOG 1.2 - Quali sono i costi reali di un sito web
BLOG 1.2 - Quali sono i costi reali di un sito web?

Ma cosa stai pagando nel dettaglio al professionista per creare il tuo sito?

Come spiegato i prezzi di un sito possono variare molto in relazione ai contenuti presenti nello stesso, agli oneri professionali (Free-lance o Web Agency) e richieste del committente in termini tecnici e grafici. Ma quali sono i costi fissi nello specifico che compongono il preventivo che ci viene sottoposto? In soldoni, cosa stiamo andando a pagare, oltre che al compenso professionale a chi ci sta facendo un sito?

  • Hosting e Dominio: è il costo che paghi fisicamente per mantenere online il tuo sito su un server, assicurandoti la proprietà del tuo dominio (www.arisewebmarketing.it per esempio) con cui il sito sarà raggiungibile dagli utenti. Solitamente questa somma si paga ogni anno può essere o meno compresa nei canoni di gestione per il tuo sito, che ovviamente possono variare a seconda della dinamicità dei contenuti dello stesso. Stando larghi quello che vi può costare questo servizio di qualità può andare dai 20 ai 50 euro annui.


  • Creazione del sito lato utente (Front-end): E’ la parte grafica del tuo Sito Web, la piattaforma con la quale interagiscono gli utenti nel suo complesso (nella forma Desktop e soprattutto in quella Mobile). Ovviamente va pagata una sola volta o nella peggiore delle ipotesi quando il tuo sito ha bisogno di un restyling grafico.


  • Creazione del lato gestionale (Back End): Per farla molto semplice (nel caso ne avessi realmente bisogno) è la parte che viene prodotta ad HOC in base alle tue necessità specifiche per permetterti di gestire con la massima autonomia possibile il tuo sito. Solitamente viene fornita su richiesta (in quanto costosa e dispendiosa dal punto di vista pratico) in quanto per i siti Vetrina statici non vale l’investimento in quanto le modifiche sono poi molto limitate.


  • Parte Testuale: Sono i contenuti testuali del tuo sito, quello che racconta chi sei e quello che fai. Può sembrare un aspetto scontato ma non lo è affatto. Scrivere è un’arte e farlo in modo utile allo scopo di un sito Web (farsi trovare in rete tra mille risultati) è ancora più complesso. Un professionista serio non scriverà semplicemente per te i tuoi contenuti ma ti aiuterà nel tradurre in forma testuale la tua identità aziendale, le tue idee e i tuoi obbiettivi in modo da renderti unico rispetto alla concorrenza. Se vuoi un sito statico pagherai una sola volta per i testi necessari ma in caso contrario sarà opportuno trovare qualcuno che ti supporti quotidianamente sotto questo aspetto. Potresti avere oltretutto bisogno di un sito multilingua (pensiamo a chi esporta i propri prodotti all’estero ad esempio), andrà in questo caso messo in conto il conseguente costo per delle traduzioni professionali.


  • Contenuti (immagini e video): Un buon sito non è fatto di solo testo ma ha bisogno soprattutto di immagini, loghi, foto e anche di video che attirino l’attenzione del cliente. A meno che tu non sia un buon grafico e un buon fotografo dovrai quindi mettere in conto le risorse per un professionista del settore. La qualità visiva in rete è tutto e molto spesso vale anche più del sito in se. E’ vitale presentare i nostri prodotti o servizi al massimo della qualità che possiamo permetterci.


  • Indicizzazione: La creazione di un sito può essere anche fine a se stessa (sito finito, chiavi al cliente) ma nella maggior parte dei casi anche il miglior sito Web risulta funzionalmente “morto” se non viene poi messo nelle condizioni di funzionare nel contesto per cui è stato progettato. L’indicizzazione è quel processo che permette al sito di essere visto dai motori di ricerca: è un’attività forse scontata ma dato che la potreste stare pagando è buona cosa sapere di cosa si tratta. E’ buona norma che sia compresa nel compenso che state andando a pagare al vostro professionista.


  • Posizionamento SEO: Un sito Web in rete, se non posizionato nel modo corretto, è come una goccia nel mare. Creare un sito è fondamentalmente come creare una macchina da corsa: può essere una fuoriserie e andare velocissimo ma senza il giusto pilota potrebbe non essere in grado di partire o peggio ancora schiantarsi alla prima curva. Il posizionamento SEO (Search Engine Optimization) è l’arte di fare in modo che il vostro sito appaia nei risultati di ricerca di Google prima di quello dei vostri competitors. E’ un lavoro lungo e complesso che per essere fatto nel migliore dei modi richiede figure specifiche e preparate che si interfaccino costantemente con lo sviluppatore del vostro sito per la creazione di una strategia funzionale a quelle che sono le vostre esigenze in termini di business. E’ un servizio che, nella sua forma di base dovrebbe a livello etico essere compreso nel prezzo, ma che poi in realtà non viene quasi mai integrato nei preventivi iniziali ma viene poi venduto a carissimo prezzo in separata sede a lavoro compiuto (si va dai 500 ai 1000 euro per un sito Vetrina Base per intenderci). Sul mercato ci sono Agenzie che si occupano solo di questo aspetto e offrono contratti annuali di posizionamento e mantenimento. Chi realizza il vostro sito dovrebbe essere in grado di consigliarvi la scelta migliore per il vostro caso specifico.


BLOG 1.2 - Come farsi trovare su Google?
BLOG 1.2 - Come farsi trovare su Google?

Questo è più o meno quello che offre oggigiorno il mercato in Italia e questi sono a grandi linee i margini di manovra di Free-lance e piccole Web Agency. Se hai già visitato il nostro sito (o in caso contrario lo stai per fare) avrai notato che il nostro approccio commerciale come Web Agency è però completamente differente.

Noi di Arise Web Marketing Solutions abbiamo, contrariamente a quanto sopra, deciso di optare per una strategia di vendita ECONOMICAMENTE SOSTENIBILE per le aziende che prevede la realizzazione GRATUITA del sito (a parte che per i costi di dominio ed hosting che restano a carico del cliente) con un costo mensile per il comodato d’uso della piattaforma creata ad hoc per il cliente (sia Front End che Back End). Nella nostra concezione di commercio un sito web non è un PRODOTTO ma bensì un SERVIZIO. Ne deriva che il nostro approccio commerciale e promozionale è basato più sulla creazione di un rapporto di collaborazione reciproca possibilmente continuativa con il nostro cliente. Ciò che ci ha portato ad operare per questa scelta è l’evidenza che le cifre sopra espresse sono molto fuori dalla portata delle micro e piccole imprese che sono alla base del nostro target. Solitamente le Web Agency vendono un prodotto (il sito) con un certo quantitativo variabile di assistenza al cliente. La nostra politica è invece quella di offrire un servizio completo al cliente ed di instaurare un rapporto di collaborazione duraturo con lo stesso al fine di crescere contestualmente alla crescita della sua attività.

Non vi sto dicendo questo per farci pubblicità ma per farvi comprendere che, al netto delle regole di base del mercato, gli approcci commerciali sul campo poi possono essere molteplici e differenti soprattutto in relazione a quello che è il focus target del professionista a cui commissionerete il vostro sito. Prima di scegliere il miglior professionista a cui commissionare il vostro sito vi consiglio quindi di comprendere, nel migliore dei modi possibile, il suo modo di lavorare e la sua politica aziendale. Il mondo è pieno di buoni sviluppatori web ma non sempre il migliore o il più economico è quello più adatto alle nostre esigenze di clienti.

La riflessione che dunque che vorrei invitarvi a farvi fare alla fine di questo articolo si basa sull’acquisizione di una consapevolezza da parte vostra come cliente. Il sito Web giusto per voi non è quello più bello o più costoso (perché fatto da una Web Agency e non da un Free-lance) ma quello che rispecchia al 100% il vostro modello di business, le vostre esigenze e il vostro budget. In questa valutazione, prima di trovare il professionista giusto per voi, vi consiglio caldamente di porvi le seguenti domande:

  • Perché la mia attività ha bisogno di un Sito Web?

  • Di che tipo di Sito Web ho realmente bisogno?

  • Quanto è il budget che ho inizialmente a disposizione?

  • Sarò in grado di gestire il mio sito in autonomia?

Rispondendo a queste semplici domande avrete sicuramente intrapreso la strada nella direzione giusta. Trovare il professionista più adatto alle vostre esigenze starà poi al vostro intuito ma almeno ora dovreste aver più o meno capito a cosa state andando incontro e quali sono le variabili che influenzano il preventivo che vi verrà sottoposto.

Bene, spero che questo nuovo articolo sia risultato interessante e che abbia risolto qualche dubbio su questo argomento. Se così non fosse vi invito a utilizzare la sezione commenti al fine di pormi eventuali altre domande o considerazioni.

Alla prossima!


Claudio Lobuono

Arise Web Marketing Solutions

19 visualizzazioni0 commenti